Scambio di coppia napoli e provincia
Lui: Lui, 35 anni
Lei: Lei, 23 anni
Cerchiamo donne, coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Cerchiamo donne, abitiamo a napoli in provincia di napoli in campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in campania. cerchiamo donna lesbica / bisex che abbia voglia di condividere momenti di piacere intenso in un gioco di sesso a 3.
Annuncio inserito il 17-11-2011 - Rif. 7241
Contatta | Segnala abuso
Single, uomo: Luciano, 48 anni
Cerco donne, coppie. Abito a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non posso ospitare; sono disponibile a spostarmi in provincia di Napoli.
Cerco donne o coppie, sono di napoli ma posso spostarmi tranquillamente in provincia, amo fare sesso, provare per credere. ciao. vi aspetto
Annuncio inserito il 27-11-2005 - Rif. 2799
Contatta | Segnala abuso

Foto e video: Trova donne facili nella tua zona

Incontri anonimi reali garantiti - Web app e video chat Se sei già membro accedi qui
Lui: Giulio, 26 anni
Lei: Luisa, 22 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Casoria in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Ciao a tutti, siamo una giovane coppia della provincia di napoli... siamo x lo scambio completa ma non diamo nulla x scontato! preferiamo essere contattati da persone belle e giovani come noi! se possibile lasciare contatto skype/cell x un rapido contatto!!! vi aspettiamo in tantiiiiiiiiiiii
Annuncio inserito il 9-8-2013 - Rif. 9004
Contatta | Segnala abuso
Lui: enzo, 35 anni
Lei: luana, 29 anni
Cerchiamo uomini, donne, coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Coppia di napoli gestori di club privè di nuova apertura a napoli cerca coppie e single da ospitare
Annuncio inserito il 9-12-2011 - Rif. 7289
Contatta | Segnala abuso
Lui: vichi, 27 anni
Lei: monich, 30 anni
Cerchiamo donne, Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Coppia irregolare di napoli centro cerchiamo singola bisex max 40 ,alla prima esperienza a tre pulita e di classe
Annuncio inserito il 26-2-2008 - Rif. 4741
Contatta | Segnala abuso
Lui: bruno, 19 anni
Lei: rosa, 21 anni
Cerchiamo donne, Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Ciao mi chiamo bruno e vengo da napoli cerco sesso con le donne
Annuncio inserito il 12-1-2012 - Rif. 7342
Contatta | Segnala abuso
Lui: sergio, 43 anni
Lei: angela, 24 anni
Cerchiamo donne, coppie. Abitiamo a Pozzuoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Ciao,siamo sergio e angela,siamo una coppia irregolare della provincia di napoli..valutiamo attentamente ragazza o donna o coppia che abbia voglia di istaurare un rapporto molto educato ,carino,fatto di complicità e trasgressione.chiaramente viviamo in case diverse..donna o coppia se ci sei, ed hai voglia,contattaci..siamo molto carini...baci a tutte
Annuncio inserito il 14-2-2008 - Rif. 4720
Contatta | Segnala abuso
Lui: sergio, 43 anni
Lei: angela, 24 anni
Cerchiamo donne, coppie. Abitiamo a Pozzuoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Ciao,siamo sergio e angela,siamo una coppia irregolare della provincia di napoli..valutiamo attentamente ragazza o donna o coppia che abbia voglia di istaurare un rapporto molto educato ,carino,fatto di complicità e trasgressione.chiaramente viviamo in case diverse..donna o coppia se ci sei, ed hai voglia,contattaci..siamo molto carini...baci a tutte
Annuncio inserito il 14-2-2008 - Rif. 4719
Contatta | Segnala abuso
Lui: alan, 41 anni
Lei: dina, 41 anni
Cerchiamo donne, coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Siamo una coppia bella presenza e molto simpatica cerchiamo una lei per metterla al centro delle nostre attenzioni oppure coppia che ama giocare non siamo per lo scambio chiediamo solo no perditempo max serietà no mercenarie/i un saluto a todos
Annuncio inserito il 26-8-2014 - Rif. 9236
Contatta | Segnala abuso
Lui: aldo, 58 anni
Lei: tania, 49 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Coppia,matura,sposata,fisicamente normali,niente...super, super,super... con lei formosa e lui un po' sovrapeso, alle prime esperienze, cerca altra coppia con gli stessi requisiti.cerchiamo ed offriamo max pulizia fisica e morale. non possiamo ospitare ma viaggiamo. liberi solo di sera. vi aspettiamo per provare ...insieme questa esperienza trasgressiva dello scambio.no single!! -
Annuncio inserito il 28-6-2009 - Rif. 5446
Contatta | Segnala abuso
Lui: aldo, 56 anni
Lei: stefania, 47 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Coppia,matura,sposata,fisicamente normali,niente...super, super,super... con lei formosa e lui un po' svrapeso, alle prime esperienze, cerca altra coppia con gli stessi requisiti.cerchiamo ed offriamo max pulizia fisica e morale. non possiamo ospitare ma viaggiamo. liberi solo di sera. vi aspettiamo per provare ...insieme questa esperienza trasgressiva dello scambio.no single!!
Annuncio inserito il 15-11-2007 - Rif. 4465
Contatta | Segnala abuso
Lui: claudio, 41 anni
Lei: sonia, 39 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.

Annuncio inserito il 15-8-2012 - Rif. 7818
Contatta | Segnala abuso
Lui: Moro, 48 anni
Lei: Blondye, 38 anni
Cerchiamo uomini, coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in tutta Italia.

Annuncio inserito il 28-12-2011 - Rif. 7305
Contatta | Segnala abuso
Lui: ivan, 31 anni
Lei: nadja, 30 anni
Cerchiamo donne, Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.

Annuncio inserito il 5-1-2011 - Rif. 6516
Contatta | Segnala abuso
Lui: lino, 28 anni
Lei: frncesca, 37 anni
Cerchiamo donne, coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.

Annuncio inserito il 21-12-2010 - Rif. 6484
Contatta | Segnala abuso
Lui: mike, 30 anni
Lei: kelly, 25 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.

Annuncio inserito il 3-6-2008 - Rif. 5030
Contatta | Segnala abuso
Lui: andrea, 26 anni
Lei: francesca, 28 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in .
Ciao a tutte le coppie...stiamo cercando serate di pura trasgressione,desideriamo guardare film porno,parlare,trascorrere una piacevole serata,e dopo fare sesso essendo guardati appunto da un'altra coppia,che magari fa altrettanto.....no scambio di coppia,vogliamo solo eccitarci e far eccitare essendo guardati e guardare.......unico scopo l'eccitazione.... ...siamo alle prime armi,e dobbiamo dire che ci e' piaciuto tantissimo...percio' contattateci in tanti,perche' abbiamo tanta voglia di ....coppia molto pulita e seria,ma soprattutto carina ed educata......
Annuncio inserito il 8-10-2007 - Rif. 4362
Contatta | Segnala abuso
Lui: Marco, 28 anni
Lei: Carla, 35 anni
Cerchiamo donne, Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Sesso maturo
Annuncio inserito il 19-4-2006 - Rif. 3540
Contatta | Segnala abuso
Lui: Francesco, 42 anni
Lei: Ornella, 36 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Siamo aperti a tutto
Annuncio inserito il 11-4-2013 - Rif. 8726
Contatta | Segnala abuso
Lui: simone, 34 anni
Lei: samanta, 38 anni
Cerchiamo donne, coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Cerchiamo....................coppie .......mmmmmmmmmmmmmm
Annuncio inserito il 3-3-2012 - Rif. 7456
Contatta | Segnala abuso
Lui: marco, 39 anni
Lei: antonella, 36 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Bella coppia prima esperienza cerca amici seri
Annuncio inserito il 2-4-2011 - Rif. 6730
Contatta | Segnala abuso
Lui: lucky, 49 anni
Lei: caterina, 49 anni
Cerchiamo donne, Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Cercaci e ti faremo morire di gioia
Annuncio inserito il 20-5-2010 - Rif. 5992
Contatta | Segnala abuso
Lui: moretto, 35 anni
Lei: brillantina, 34 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Cerchiamo coppie prima esperienza siamo una coppia molto carina
Annuncio inserito il 25-6-2013 - Rif. 8890
Contatta | Segnala abuso
Lui: mimmo, 32 anni
Lei: anna, 28 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Casalnuovo Di Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Cerchiamo nuove esperienze sessuali
Annuncio inserito il 5-1-2008 - Rif. 4611
Contatta | Segnala abuso
Lui: Piero, 50 anni
Lei: Valentina, 43 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Cerchiamo coppia con lui desideroso di vedere la moglie scopare con uomo molto dotato
Annuncio inserito il 12-2-2013 - Rif. 8500
Contatta | Segnala abuso
Lui: Giovanni, 31 anni
Lei: Adriana, 20 anni
Cerchiamo donne, Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Siamo una coppia che cerca donna per giochi erotici. riservatezza e pulizia. grazie.
Annuncio inserito il 20-3-2011 - Rif. 6691
Contatta | Segnala abuso
Lui: genny, 40 anni
Lei: mery, 37 anni
Cerchiamo donne, coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Cerchiamo vere coppie non mercenari per prime esperienze
Annuncio inserito il 18-3-2008 - Rif. 4798
Contatta | Segnala abuso
Lui: genny, 40 anni
Lei: mery, 37 anni
Cerchiamo donne, coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Cerchiamo vere coppie non mercenari per prime esperienze
Annuncio inserito il 18-3-2008 - Rif. 4797
Contatta | Segnala abuso
Lui: Eugenio, 45 anni
Lei: Vanessa, 25 anni
Cerchiamo donne, Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. non possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in provincia di Napoli.
Cerchiamo donna etero o bisex (no lesbica) per un'emozionante rapporto a tre.
Annuncio inserito il 16-6-2011 - Rif. 6907
Contatta | Segnala abuso
Lui: marco, 39 anni
Lei: antonella, 36 anni
Cerchiamo coppie. Abitiamo a Napoli in provincia di Napoli in Campania. possiamo ospitare; siamo disponibili a spostarci in Campania.
Bella coppia prima esperienza cerca coppie serie per conoscenza ed eventuale amicizia particolare
Annuncio inserito il 2-4-2011 - Rif. 6729
Contatta | Segnala abuso

Racconto: La capoufficio

by Carlo - 9-9-2010

Ero al mio primo impiego, dopo la laurea, lavoro in un ufficio di uno studio d’avvocati a Milano.
Lo studio è molto ampio diviso in quattro gruppi di lavoro diretti da rispettivi responsabili.
Ogni giorno vediamo entrare lei, il capo, donna sui 50 anni elegantissima, non degna di uno sguardo nessuno di noi, come fossimo delle nullità, diversamente con i suoi quattro responsabili l’approccio è diverso sempre sorridente ed ammiccante, la vedo dirigersi verso il suo ufficio, situato in fondo con al seguito i suoi quattro fedelissimi, entra fa chiudere la porta, si spostano nella sala riunione attigua e chiudono le tende.
Il mio lavoro, di segreteria, non è il massimo, ma il tirocinio lo devo fare e qualche soldino non guasta, la mia fortuna è che faccio orario continuato, lo avevo chiesto senza sperarci, ma invece il mio capo, dopo aver parlato con la capoufficio (lei), aveva autorizzato la cosa asserendo anche che in questo modo c’era sempre una persona presente e non dovevano chiudere l’ufficio per l’ora e mezza che uscivano tutti a pranzo.
In quel lasso di tempo sono il capo, porto avanti il lavoro assegnato e rispondo a qualche telefonata prendendo nota e mandando via mail la comunicazione ai diretti interessati.
Un giorno mi fu assegnato di completare una stesura di un atto e portarlo nel suo ufficio, terminai il lavoro nel periodo dove ero da solo, chiusi la cartellina e mi diressi verso l’ufficio, era la prima volta che entravo e per dire la verità avevo un po’ di timore.
Entrai, vidi un bell’ufficio con la grande scrivania, un mobile bar di fianco, era tutto in legno lucidato, appoggiai il fascicolo sul suo tavolo, e visto che non c’era nessuno presi il coraggio per curiosare, guardai la sala riunioni di fianco, la porta era aperta, al centro un tavolo ovale con dodici sedie con delle grandi vetrate sull’esterno, parzialmente oscurate dalle tende, poi notai una porta di fianco, chiusa.
L’aprii, era il bagno personale, tutto in marmo, con la doccia e notai sul lavandino una serie di profumi costosi e addirittura lo spazzolino da denti, ho pensato che quando aveva grosse riunioni rimaneva lì e si sistemava per eventuali clienti successivi.
In quel momento mi venne una idea bizzarra, pensai “visto che fai la sostenuta ed hai la puzza sotto il naso adesso ti piscio sullo spazzolino e ti lavi i denti con la mia urina” cosi mi tirai giù la lampo e sopra il lavandino pisciai sulle setole del suo spazzolino, poi lo riposi, feci scorrere l’acqua ed asciugai per non dare dell’occhio.
La cosa cominciò a stuzzicarmi, quando era presente buttavo l’occhio se si recava al bagno ed immaginavo che si lavasse i denti, ormai periodicamente avevo preso l’abitudine di pisciare sul suo spazzolino quando ero da solo in ufficio.
Tutto andava bene fino a quel fatidico giorno, erano usciti tutti, io mi stavo dilettando con il suo spazzolino avevo la cerniera abbassata e dal mio pene usciva lo zampillo d’urina, quando sentii un fruscio alle mie spalle girai la testa, lei era lì in piedi ad osservarmi e peggio mi aveva ripreso con il videotelefono.
Mi sentii sprofondare, lei in tono autoritario mi disse “adesso come la mettiamo, ti mando a casa ?”, non risposi ero impietrito, lei continuò, dopo qualche minuto di silenzio, “ intanto pulisci il lavandino”, mi ricomposi e stavo per aprire l’acqua, lei disse “ no, lo pulisci con la lingua, se vuoi avere qualche speranza di rimanere” la sua voce aveva cambiato timbro, sembrava più calda, io ubbidendo cominciai a leccare dove avevo fatto la pipì, lei mi osservava attentamente.
Quando ebbi finito, notai che aveva un respiro ansimante, lei mi disse “Vai pure ci devo pensare ti saprò dire, a proposito come ti chiami” io risposi “Carlo”, uscii a passo spedito con il cuore in gola ed il gusto salato della mia pipì in bocca.
Passarono le giornate, oramai avevo in testa il licenziamento, e chissà con quali annotazioni, non avrei più lavorato, ero molto angosciato, lei procedeva sempre al solito modo come non fosse successo nulla.
Un giorno usci dal suo ufficio, e stranamente comincio a passare per le scrivanie, cosa, da quando ero lì, non avevo mai visto.
Parlava con i dipendenti e vedevo che da lontano la direzione che aveva era verso la mia scrivania, venne il mio turno, mi guardò mi domandò come mi chiamavo, da quanto ero lì, se mi piaceva rimanere con loro……
Non riuscivo a capire dove voleva andare a parare.
Prima di allontanarsi dal mio posto notai che aveva in mano un foglio ripiegato e che lo lasciò sul mio tavolo, lei mi guardò e poi guardo il foglio, si allontanò e non disse nulla.
Sentivo il cuore pulsarmi in gola, chissà cosa aveva in mente, misi il foglio in tasca e mi recai al gabinetto, con le mani tremanti aprii il foglio e lessi quanto scritto, mi aspettava la sera del giorno dopo in ufficio verso le 20.00, mi disse di dire alla portineria che dovevo consegnarle dei documenti urgenti, poi trovai scritto che doveva decidere in merito a quanto successo.
La notte non riuscii a riposare, mi balenavano in testa cento cose, il giorno seguente la vidi arrivare la osservai mentre entrava, mi guardò con la coda dell’occhio e fece un sogghigno, la cosa mi raggelò e pensai al peggio.
Arrivò il pomeriggio terminai il mio orario, la testa era già proiettata alla sera, andai a casa ed aspettai di ripresentarmi al lavoro, a casa dissi che dovevo trovarmi con la capoufficio alla quale dovevo consegnare dei documenti riservati e per rendere la cosa più vera presi anche la mia valigetta 24ore.
Si avvicinarono le 20.00, ero nervosissimo, mi stavo giocando il mio futuro, il tutto per una stupidata.
Arrivai alla portineria, dissi al sorvegliante se poteva chiamare la dottoressa Maria perché dovevo consegnarle dei documenti, mi chiese il nome, alzo il telefono fece la comunicazione e mi fece cenno di salire.
Presi l’ascensore, speravo che si guastasse. Così avrei avuto una scusa per non presentarmi.
Entrai negli uffici, era tutto silenzioso, la luce del suo ufficio era accesa, mi diressi verso la porta con un’agitazione pazzesca.
Bussai, lei mi disse “avanti” entrai con lo sguardo basso, mi ordinò di chiudere la porta.
Ero li fermo impalato, lei mi disse “ Abbi almeno il coraggio di guardarmi in faccia” , alzai lo sguardo indossava ancora il vestito che le avevo visto in giornata, significava che non era rincasata.
Inizio con “se vuoi mantenere il tuo posto di lavoro, te lo devi meritare e dipende tutto da te………brutto porco” poi aggiunse “ ti piaceva pisciare sul mio spazzolino, e se tutto va bene ti masturbavi anche pensando che me lo mettevo in bocca”, io non aprivo bocca.
Ci furono dei minuti di silenzio poi disse, “vai in sala riunioni ed oscura le tende e poi spogliati nudo”, perplesso la guardai con faccia sbigottita, “non accetto storie, vai” e mi indicò la porta.
Ubbidii, nella mia mente stavo pensando a cosa intendesse fare ma non n’avevo la minima idea, arrivò poco dopo, mi ordinò di sdraiarmi a terra, lei venne sopra di me, tiro su la gonna, non indossava le mutandine aveva le calze autoreggenti e mostrò la sua fica pelosa, s’inginocchio come fosse sulla turca e mi disse “ è da questa mattina che vado al cesso e non me la sono mai asciugata, adesso tocca a te lavarmela con la lingua, così impari a pisciare sul mio spazzolino” e così dicendo me la presentò vicino al naso dicendo “muoviti e pulisci” il suo odore era acre e forte, quasi mi veniva da vomitare ma la cazzata l’avevo fatta e dovevo rimediare.
Comincia a leccargliela, lei continuava a ricordarmi che se non avessi fatto un bel lavoro mi sarei trovato disoccupato.
Dopo una buona decina di minuti che continuavo a leccargli la fica mi disse che con la lingua lavoravo bene ed era soddisfatta del servizio che stavo facendo, questo fece si che mi rilassassi un po’, sentivo che provava piacere ma non lo diceva.
Ad un certo punto vidi il suo sfintere, che era all’altezza del naso, avere dei movimenti ritmici e dopo poco mi fece una poderosa scoreggia sul viso affermando “ questo è per farti capire chi comanda e continua a leccare brutto maiale”.
L’odore che emanò fece scattare in me una sorta di perversa eccitazione, ed il cazzo che fino a quel momento era moscio si risvegliò tutto nella sua maestosa dimensione.
Maria lo vide “Brutto porco ti stai eccitando, ti piace leccare la mia fica sporca e annusare le mie scoregge, sei proprio un porcone”, prese fra le mani il mio cazzo, io stavo andando in estasi e cominciai a ficcare la mia lingua dentro la sua vulva, sentii che si stava eccitando dalla sua fica bagnata.
Lei mi stava segando ordinandomi che se avrei sborrato dovevo dare addio al mio posto di lavoro.
Ero tutto eccitato, il mio cazzo era diventato duro come il marmo e Maria sembrava apprezzare la cosa, continuava a masturbarmi lentamente, il mio glande rigonfio era diventato lucido lei si alzò dal mio viso ed andò a posizionarsi con la fica bagnata sopra il mio cazzo.
Lo prese con la mano, io alzai leggermente la testa per vedere il tutto, lo posizionò fra le labbra carnose della fica e lentamente lo fece affondare dentro di lei, io non capivo più niente, riprese ritmicamente ad andare su e giù, vedevo il suo magnifico sedere salire e scendere, stavo ansimando, quando lei mi disse” adesso ho voglia di scoparti, guai a te se mi sborri nella fica perché hai finito di lavorare qui”, promisi di ubbidire ai suoi ordini e cercai di non pensare a quello che stava succedendo.
Lei continuò per oltre una decina di minuti prima di sentirla gemere dall’orgasmo, io mi concentravo per non venire era difficilissimo resistere, il mio cazzo pulsava dalla voglia di venire.
Si fermò, spostò il busto in avanti ed appoggiò le mani a terra, sentìì la sua fica che si contraeva sul mio cazzo ritmicamente mentre lei ansimava, alzai la testa per capire cosa stesse succedendo, vidi il culo in bella mostra e notai che l’ano si dilatava e si contraeva, prima di rendermi conto della situazione l’ano si dilatò completamente, stava uscendo uno stronzo dal suo culo, lo guardai ammirato, ero talmente eccitato che la cosa non mi dava alcun fastidio, era duro e la sua circonferenza aumentava man mano usciva, sembrava impossibile che il suo sfintere si allargasse in quel modo, oramai era uscita già di dieci centimetri, le spingeva ancora e con la voce strozzata dallo sforzo mi disse “ tu hai pisciato sul mio spazzolino…. E io ti cago addosso, maiale” cosi dicendo fece un ulteriore sforzo ed usci tutto, i suoi escrementi erano finiti nel mio basso ventre, sentivo il suo calore che assieme all’odore che si diffondeva aumentavano la mia già stratosferica eccitazione.
Si alzo sulle ginocchia e a gattoni indietreggio verso il mio viso, arrivò all’altezza della mia bocca e mi presentò il buco del suo culo dinanzi a me dicendomi “puliscimi il culo con la lingua schiavo leccaculo” subito eseguii il suo ordine sentivo il sapore amarognolo dei suoi escrementi ma non mi fermai fino ad averlo pulito tutto.
Soddisfatta del lavoro fatto si alzò e si diresse verso il mio ventre, prese in mano il cazzo umido dei suoi umori che ormai vibrava cominciò a masturbarmi dicendomi “ ti sei comportato bene adesso è ora che anche tu goda”, si fermò un attimo ed abbasso il mio cazzo sopra i suoi escrementi, imbrattandolo tutto poi repentinamente comincio a masturbarlo con violenza, il mio cazzo era tutto sporco della sua merda non capii più nulla ed ebbi una copiosa sborrata, mi dimenavo come un pazzo gli schizzi mi arrivarono fino al petto e gemevo da piacere, lei continuò fino a quando non uscì più nulla.
Finito mi disse di andarmi a fare una doccia e di pulire il tutto, dopo aver finito tutto ed essermi rassettato la raggiunsi nel suo ufficio, lei era seduta con i piedi sopra il tavolo, mettendo in mostra le sue cosce, lei notò che il mio sguardo era attirato da quella visione e mi disse “ti piacerebbe scoparmi, brutto porco” io con la testa anuii di si, lei allora disse “ se vuoi mi puoi leccare la fica, ma a scopare lo decido io quando” così dicendo allargo le gambe, io come un cagnolino mi misi a carponi e cominciai a leccarle prima il clitoride e poi a mordicchiarle le grandi labbra, cominciò a colare di nuovo mi prese la testa con le sue mani e la spinse verso la sua fica con forza dicendomi “ fino a che non mi fai venire io non ti mollo” mi sembrava di soffocare ma facevo correre la lingua sul suo clitoride fino a che non sentii uno spruzzo che mi riempiva la bocca e lei gemeva per il godimento.
Mi fece sedere sulla poltrona davanti a lei, avevo il cazzo duro di nuovo, ma mi proibì di toccarmi, guardandomi mi disse “ per tranquillizzarti, non ti licenzio, questa cosa non è mai successa, ricordati se dovessi dire qualche cosa di quanto successo, io ho ancora il filmato e potrei farti anche causa”, le risposi che non mi sarebbe mai passato per la testa di parlare, anzi avevo scoperto in me un lato oscuro e che la cosa era stata molto gratificante e per questo la ringraziavo.
Mi confessò che era sempre stato un suo sogno dominare un maschio in modo così cruento, ma essendo sposata ed avendo figli ed una posizione professionale importante non aveva intenzione di compromettersi, solo un paio di volte quando si era spostata per lavoro aveva pagato dei maschi per soddisfare le sue voglie recondite.
Adesso sapeva di avere trovato in me la persona giusta per le sue voglie.
Successivamente acquistò un appartamento lì vicino ed io ci andai ad abitare, così potevano organizzarci, prendendomi mezza giornata di ferie, che naturalmente lei autorizzava, per soddisfare le esigenze sue di padrona ed io di schiavo con varianti varie, compresa una bella scopata che non mancava mai al coronamento dei nostri giochi perversi.
Inoltre con il tempo diventai il suo assistente, premetto che sul lavoro non avveniva nessun approccio per non destare sospetti.
Posso tranquillamente affermare che fare il leccaculo ti fa fare carriera.
Ciao a tutti.

bedman@hotmail.it

Commenta questo racconto oppure proponi il tuo racconto
Leggi gli altri racconti
Ultime ricerche:

Per informazioni pubblicitarie info@le-orge.com | Informazioni sulla privacy | Scambi banner
Segnalato da Eros Freeonline | Il Paradiso del Sesso