Racconta la tua esperienza di scambi di coppia

Mia moglie è una zoccola

by Antonio - 7-2-2019

Mi chiamo Antonio, ho 38 anni e sono sposato con Milena di 35. Siamo sposati da tre anni senza figli. Scrivo per sfogarmi. Sono pieno di rabbia perché mia moglie è una zoccola, mi fa le corna da chissà quanto tempo, forse da sempre. L'ho scoperta nel modo più classico, come nelle barzellette, tornando in anticipo dal lavoro. Ero contento della circostanza, pensavo di festeggiare, di portarla a cena fuori. Ancora non avevo chiuso la porta di casa che già sudavo freddo. Milena gridava, urlava, gemeva. "Dammelo tutto!... fammi godere!... sfondami!..." Mai, mai, mai si era rivolta con me in questo modo. Che stava scopando con qualcuno era terribilmente palese. Stravolto mi sono avvicinato alla camera da letto da dove provenivano gli ansiti e le urla. La porta era aperta. Milena era nuda sul letto, con le gambe artigliava alla vita una mezza sega di uomo che la sbatteva duro grugnendo come un maiale. Schiumando dalla rabbia meditavo una carneficina, tuttavia, qualcosa - ancora oggi non saprei dire che cosa - m'immobilizzava davanti a quella scena decisamente porno. Loro non si erano accorti del mio arrivo e la puttana di mia moglie continuava ad incitare l'amante. Lo chiamava "amore mio", gli diceva "sbattimi forte", e gemendo esclamava "sono tua, sono tutta tua!..." La cosa incredibile era la mia immobilità. Avvertivo con ferocia l'impulso di scattare avanti e fare uno sfracello, invece rimanevo fermo, pietrificato. Era stata Milena che agitando il capo nella goduria si era accorta di me. "Oddio!..." aveva gridato. Al suo grido anche l'uomo s'era voltato verso la porta. In un attimo, entrambi s'erano sciolti saltando giù dal letto. L'uomo, un tipo insignificante, smilzo e con la faccia da faina, appariva il più spaventato. Verso di lui ho indirizzato il mio attacco. Lo stronzetto, però, è sgusciato via, verso l'armadio, ed io, trascinato dall'irruenza, sono franato in maniera rovinosa contro la spalliera del letto. La botta è stata tale da rimanere tramortito. Quando ho ritrovato lucidità, l'uomo faina era sparito. Di lui restavano sparse le mutande e un calzino. Mia moglie, ancora nuda e umida di sudore, amorevolmente mi teneva la borsa del ghiaccio sulla fronte. Prorio sul corno, si; che se non fosse una cosa tragica verrebbe da ridere. Ma oggi, dopo una settimana, come siamo messi? Fino ad ora, Milena non ha cercato giustificazioni in alcun modo. Dice che per lei, in fondo in fondo, si è trattato soltanto di una scopata. Dice che quel tipo sa farla godere - e su questo non mente visto che sul letto pareva avessero pisciato. Dice che sa farla godere anche se ha un cazzetto da nulla, anche se è brutto, e peloso, e perfino tartaglia. Dice che al giorno d'oggi vanno di moda le trasgressioni. E' normale che le mogli si facciano sbattere dai loro bull mentre i mariti guardano gli amanti e si masturbano felici e contenti delle corna. Sarà pure così; io, però, per quanto mi riguarda, ho già contattato l'avvocato ed avviato la separazione.

Commenta questo racconto oppure proponi il tuo racconto
Leggi altre esperienze di coppia vere su AdultFriendFinder


Commenta questo racconto oppure proponi il tuo racconto

Commenta il racconto

Nome
Il mio commento:
Ultime ricerche: mia moglie e na zoccola storie di la zoccola di mia moglie mia moglie e una zoccola

Per informazioni pubblicitarie info@le-orge.com | Informazioni sulla privacy | Scambi banner
Segnalato da Eros Freeonline | Il Paradiso del Sesso